RISOTTO VIOLA (al cavolo rosso)

♦️Risotto al Cavolo Rosso♦️

Il cavolo rosso, varietà di Brassica oleracea, famiglia alla quale appartiene anche il cavolo cappuccio, presenta colorazione rosso/violacea dovuta alla notevole presenza di pigmenti idrosolubili (antocianine) appartenenti al gruppo dei flavonoidi.

✅Ricco tiamina, riboflavina, calcio, manganese, magnesio, acido folico, ferro e potassio. E’ inoltre un concentrato di vitamine: Vit A, Vit C, Vit E, Vit K, fibre alimentari e vitamine del gruppo B.

✅Previene l’invecchiamento precoce, migliora la salute della pelle e degli occhi e del cuore, è ottimo alleato nel ripristino del sistema immunitario, ha potenti proprietà antitumorali, aiuta a prevenire il diabete, contribuisce al funzionamento ed alla struttura ossea ed è un ottimo coadiuvante nel trattamento delle ulcere.

✅Affinché il riso possa assumere questa particolare colorazione viola, sarà necessario utilizzare l’acqua di cottura dell’ortaggio per portare a termine la cottura del riso stesso.

INGREDIENTI:


-Riso

-Cavolo Rosso

-Olio evo

-Sale

-Origano

-Prezzemolo

-Aglio

-Pepe Nero


PROCEDIMENTO:

Sezionare e lavare sotto il getto dell’acqua corrente il cavolo rosso. Tagliarlo a mo d’insalata e riporlo in una pentola per una veloce sbollentatura.

Una volta cotto, scolare e tenere da parte il cavolo rosso senza buttar via l’acqua, che a questo punto avrà acquisito una colorazione viola intensa.

Cuocere il riso per circa 10 minuti nell’acqua sopracitata, salandola a piacimento (ma senza esagerare!!!!!).

Nel frattempo sarà possibile ultimare la preparazione della verdura in una padella bassa con un filo d’olio EVO, mezzo bicchiere d’acqua, uno spicchio d’aglio, una spolverata di prezzemolo, di origano e sale qb (ricordandoci di aver già salato anche il riso), per circa 7/8 minuti.

Trascorsi i 10 minuti il riso avrà ottenuto la colorazione viola desiderata e sarà pronto per essere spostato nella padella assieme al cavolo viola, laddove verrà portata a termine la cottura.

Una volta pronto, comporre il piatto a piacimento, si consiglia una leggera spolverata di pepe nero e se gradita un cucchiaino (da caffè) di granella di nocciola, mandorla o pistacchio.

 

 

Precedente CURCUMA: proprietà Successivo LE MELE

Lascia un commento